Ad ogni sposa il proprio abito


Q
uando si è alla ricerca dell’abito da sposa dei sogni, capita di valutare tra più varianti e stili. Ogni abito si adatta a forme fisiche e tipi di carattere diversi. Ecco una lista con tutti i modelli e tipologie possibili, in linea di massima, degli abiti da sposa.

Abito classico

Il modello A-Line, ovvero il classico vestito da sposa dalla “linea ad A” è considerato il più elegante e caratteristico, si adatta ad ogni tipo di fisico, nascondendo anche i piccoli difetti. Questo abito si stringe sul bustino e si allarga dalla vita in giù seguendo la linea delle spalle, senza essere troppo attillato e rimanendo morbido sui fianchi. Solitamente è il più richiesto dalle future spose perché ha un taglio equilibrato.

Abito da principessa

Un altro tra i più amati abiti da sposa è quello principessa, senza maniche e con un’ampia gonna. Il vestito più romantico che ci sia, che ricorda quello delle protagoniste delle favole Disney, l’abito da principessa valorizza le spalle e il seno grazie all’assenza di separazione tra il bustino e la gonna. Questo abito si abbina sia a un fisico magro, ma anche a chi ha un fisico a pera o a mela. Svasato verso il basso spesso è costituito da una gonna completamente in tulle o in duchesse di seta.

Abito a sirena

Un modello particolarmente aderente è quello dell’abito a sirena, che si stringe come un tubino fino alle ginocchia per poi ricadere morbido fino a terra, comprendendo anche uno strascico proprio per ricreare la coda di una sirena. Si adatta ai fisici minuti, slanciati e alti, perfetto per chi vuole far risaltare le forme. Ricorda una clessidra e solitamente è ricoperto da molte balze di chiffon o pizzo.

Abito a peplo

Per chi vuole mascherare qualche piccolo difetto l’abito da sposa a peplo è perfetto. Dalla forma particolare e irregolare ispirata all’antichità, ridisegna il corpo e nasconde le forme arrotondate. Ricorda la tunica che indossavano le donne dell’antica Grecia, è un vestito lineare, scivolato e drappeggiato.

Sottoveste

Tra i meno gettonati troviamo l’abito da sposa sottoveste, molto sensuale ed elegante, indicato per lo più per le cerimonie serali. Solitamente è di raso con scollature squadrate e profonde sia sulla schiena che sul décolleté. Lo possono indossare soprattutto le donne slanciate e poco formose, con pancia piatta e fianchi stretti. Il tessuto semilucido morbido di seta ricrea l’effetto di una sottoveste.

Abito a tubino

L’abito da sposa a tubino, detto anche holliwoodiano, è molto simile a quello a sirena. Particolarmente utilizzato dalle spose alte e ben proporzionate perché si tratta di un modello molto aderente. Raffinato e classico, dona equilibrio alle forme valorizzando il punto vita. Adatto sia per le cerimonie religiose che per le unioni civili, l’abito a tubino viene realizzato in tessuti preziosi come seta, pizzo, macramè, mikado e impreziosito di perle, swarovski e cristalli.

Abito corto

Scelto dalle sposine più giovani, l’abito da sposa corto, a differenza del mini dress indicato esclusivamente se ci si sposa in comune, quello al ginocchio è adatto in ogni occasione. Poiché si tratta di un modello sbarazzino è fondamentale avere delle belle gambe. Questo modello ricorda un abito da sposa da principessa in miniatura, con bustino stretto e gonna ampia e gonfia. Tra le varie misure c’è anche quello definito “lunghezza tè”, ovvero con una lunghezza che va da sotto il ginocchio fino a sopra la caviglia.

Abito stile impero

Sempre meno richiesto è il modello stile impero, che si abbina di più a chi è in dolce attesa oppure ha fianchi e seno abbondanti. Questo abito è comodo e raffinato, ha una gonna ampia e morbida che parte da sotto il seno a vita alta. Il tessuto leggero in raso di seta o chiffon, riprende la moda degli anni ’30 e ’40 con dettagli di perle luccicanti e slancia l’intera figura. Perfetto per le cerimonie all’aria aperta o quelle che vengono celebrate sulla spiaggia.

Per le amiche della sposa che non sanno cosa indossare per un matrimonio in riva al mare, consigliamo questi due abiti Isola Marras, floreali e allegri, perfetti per l’atmosfera balneare.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Solve : *
25 − 12 =